News

9 Aprile 2021

REDDITO DI EMERGENZA

CHE COS’È

Il Reddito di Emergenza REM è riconosciuto ai nuclei familiari in possesso dei requisiti socio-economici previsti dalla legge (articolo 82, commi 2, 3 e 6, decreto-legge 34/2020). Come per il Reddito di Cittadinanza, il beneficiario della prestazione non è quindi il singolo richiedente ma l’intero nucleo familiare.

REQUISITI

Il REM è riconosciuto ai nuclei familiari in possesso dei seguenti requisiti:

  • residenza in Italia al momento della domanda, verificata con riferimento al solo componente richiedente il beneficio;
  • un valore del reddito familiare, nel mese di aprile 2020 (per il REM di cui all’articolo 82 del decreto-legge 34/2020) e maggio 2020 (per il REM di cui all’articolo 23 del decreto-legge 104/2020) inferiore a una soglia pari all’ammontare del beneficio;
  • un valore del patrimonio mobiliare familiare (con riferimento all’anno 2019) inferiore a 10.000 euro. La soglia è accresciuta di 5.000 euro:
    • per ogni componente successivo al primo (fino a un massimo di 20.000 euro);
    • in presenza di un componente in condizione di disabilità grave o di non autosufficienza come definite ai fini ISEE;
  • un valore ISEE, attestato dalla DSU valida al momento di presentazione della domanda, inferiore a 15.000 euro.

Compatibilità

Il REM non è compatibile con la presenza, nel nucleo familiare, di componenti che percepiscono o hanno percepito una delle indennità per i lavoratori danneggiati dall’emergenza epidemiologica da COVID-19 (decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18 e decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34).

Si tratta delle indennità riconosciute ai:

  • lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali INPS;
  • liberi professionisti titolari di partita IVA iscritti alla Gestione Separata;
  • lavoratori titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, iscritti alla Gestione Separata;
  • lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti termali, anche somministrati;
  • lavoratori dello spettacolo;
  • lavoratori agricoli;
  • lavoratori dipendenti stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali;
  • lavoratori intermittenti;
  • lavoratori autonomi, privi di partita IVA, non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie;
  • incaricati alle vendite a domicilio;
  • lavoratori domestici;
  • lavoratori marittimi;
  • lavoratori dello sport.

Il REM, inoltre, non è compatibile con la presenza nel nucleo familiare di componenti che siano al momento della domanda:

  • titolari di pensione diretta o indiretta (ad eccezione dell’assegno ordinario di invalidità);
  • titolari di un rapporto di lavoro dipendente la cui retribuzione lorda sia superiore alla soglia massima di reddito familiare, individuata in relazione alla composizione del nucleo. Nel caso di lavoratori in Cassa Integrazione (Ordinaria o in Deroga) o per i quali sia stato richiesto l’intervento del FIS, la verifica del requisito viene effettuata sulla base della retribuzione teorica del lavoratore, desumibile dalle denunce aziendali; tale retribuzione tiene conto delle voci retributive fisse;
  • percettori di Reddito o Pensione di Cittadinanza.

TEMPI PER PRESENTARE DOMANDA: DAL 07 aprile 2021 AL 30 aprile 2021

ATTENZIONE

Per l’accesso ai servizi online INPS è necessario avere un PIN rilasciato dall’Istituto, o una identità SPID almeno di livello 2, o una Carta di identità elettronica 3.0 (CIE), o una Carta Nazionale dei Servizi (CNS)

https://www.inps.it/nuovoportaleinps/default.aspx?itemDir=53736

 

Ultimi articoli

Ambiente 28 Luglio 2021

Distribuzione straordinaria kit e opuscoli informativi per il nuovo servizio di raccolta differenziata

Venerdì 6 e sabato 7 agosto, dalle ore 9:00 alle ore 14:00 alla scuola primaria in via 2 Giugno a Cervo, l’Amministrazione Comunale organizzerà una distribuzione straordinaria dei kit e […]

Ambiente 28 Luglio 2021

Limitazione dell’utilizzo dell’acqua potabile fino al 31 agosto 2021

  Dal 27 luglio 2021 e fino al 31 agosto 2021 il Comune di Cervo vieta su tutto il territorio l’uso dell’acqua prelevata dall’acquedotto pubblico per Innaffiamento orti e giardini; […]

Ambiente 28 Luglio 2021

Divieto accensione fuochi sul territorio del Comune di Cervo

Preso atto dello stato di grave pericolosità per gli incendi boschivi su tutto il territorio della Regione Liguria e sul territorio del Comune di Cervo in particolare, e valutate le […]

News 23 Luglio 2021

Disservizio idrico – Comunicato del Sindaco

A seguito del disservizio idrico nella zona del Poggio, Via Costa Grande e Via San Bernardo a causa del danneggiamento della pompa della vasca delle Castellaretto, considerato che l’alimentazione della […]

torna all'inizio del contenuto