News

9 Aprile 2021

REDDITO DI EMERGENZA

CHE COS’È

Il Reddito di Emergenza REM è riconosciuto ai nuclei familiari in possesso dei requisiti socio-economici previsti dalla legge (articolo 82, commi 2, 3 e 6, decreto-legge 34/2020). Come per il Reddito di Cittadinanza, il beneficiario della prestazione non è quindi il singolo richiedente ma l’intero nucleo familiare.

REQUISITI

Il REM è riconosciuto ai nuclei familiari in possesso dei seguenti requisiti:

  • residenza in Italia al momento della domanda, verificata con riferimento al solo componente richiedente il beneficio;
  • un valore del reddito familiare, nel mese di aprile 2020 (per il REM di cui all’articolo 82 del decreto-legge 34/2020) e maggio 2020 (per il REM di cui all’articolo 23 del decreto-legge 104/2020) inferiore a una soglia pari all’ammontare del beneficio;
  • un valore del patrimonio mobiliare familiare (con riferimento all’anno 2019) inferiore a 10.000 euro. La soglia è accresciuta di 5.000 euro:
    • per ogni componente successivo al primo (fino a un massimo di 20.000 euro);
    • in presenza di un componente in condizione di disabilità grave o di non autosufficienza come definite ai fini ISEE;
  • un valore ISEE, attestato dalla DSU valida al momento di presentazione della domanda, inferiore a 15.000 euro.

Compatibilità

Il REM non è compatibile con la presenza, nel nucleo familiare, di componenti che percepiscono o hanno percepito una delle indennità per i lavoratori danneggiati dall’emergenza epidemiologica da COVID-19 (decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18 e decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34).

Si tratta delle indennità riconosciute ai:

  • lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali INPS;
  • liberi professionisti titolari di partita IVA iscritti alla Gestione Separata;
  • lavoratori titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, iscritti alla Gestione Separata;
  • lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti termali, anche somministrati;
  • lavoratori dello spettacolo;
  • lavoratori agricoli;
  • lavoratori dipendenti stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali;
  • lavoratori intermittenti;
  • lavoratori autonomi, privi di partita IVA, non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie;
  • incaricati alle vendite a domicilio;
  • lavoratori domestici;
  • lavoratori marittimi;
  • lavoratori dello sport.

Il REM, inoltre, non è compatibile con la presenza nel nucleo familiare di componenti che siano al momento della domanda:

  • titolari di pensione diretta o indiretta (ad eccezione dell’assegno ordinario di invalidità);
  • titolari di un rapporto di lavoro dipendente la cui retribuzione lorda sia superiore alla soglia massima di reddito familiare, individuata in relazione alla composizione del nucleo. Nel caso di lavoratori in Cassa Integrazione (Ordinaria o in Deroga) o per i quali sia stato richiesto l’intervento del FIS, la verifica del requisito viene effettuata sulla base della retribuzione teorica del lavoratore, desumibile dalle denunce aziendali; tale retribuzione tiene conto delle voci retributive fisse;
  • percettori di Reddito o Pensione di Cittadinanza.

TEMPI PER PRESENTARE DOMANDA: DAL 07 aprile 2021 AL 30 aprile 2021

ATTENZIONE

Per l’accesso ai servizi online INPS è necessario avere un PIN rilasciato dall’Istituto, o una identità SPID almeno di livello 2, o una Carta di identità elettronica 3.0 (CIE), o una Carta Nazionale dei Servizi (CNS)

https://www.inps.it/nuovoportaleinps/default.aspx?itemDir=53736

 

Ultimi articoli

News 25 Gennaio 2023

Lavori per la nuova rete idrica e il recupero delle vasche delle Morene. Il messaggio del sindaco Lina Cha

Informo la Cittadinanza che a partire da lunedì 30 gennaio 2023 inizieranno i lavori di realizzazione della nuova rete idrica e di recupero delle vasche delle Morene (stralcio lotto C1.3 […]

News 23 Gennaio 2023

Via ai lavori per il ripristino delle vasche delle Morene, dal 30 gennaio modifiche temporanee alla viabilità

Considerato l’approssimarsi dell’avvio dei lavori per il ripristino delle vasche delle Morene, il cui via è previsto per il 30 gennaio 2023, è stata emessa dal Comune di Cervo un’ordinanza […]

News 21 Gennaio 2023

Cervo Città che legge nel notiziario dell’Associazione Italiana Biblioteche sezione Liguria

Il Comune di Cervo è citato per il suo titolo di Città che legge in “Vedianche”, il notiziario online e Open access della Sezione Liguria dell’Associazione Italiana Biblioteche, più in […]

News 13 Gennaio 2023

Spostamento momentaneo degli uffici comunali per interventi di manutenzione a Palazzo Morchio

In questi giorni sono iniziati in Comune i lavori di messa in sicurezza e restyling di Palazzo Morchio. Gli uffici comunali sono dunque stati spostati secondo lo schema seguente. Ci […]

torna all'inizio del contenuto